- J.M.Fangio















 Formula 1 nel Tempo.....



Harlem Nocturne


Link: Monza



Album La passione per le corse
Pagina 1  Pagina 2 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5


Cortometraggi

Angolo Musicale




Pole positions Cronologia
 1950 - FIA
Fédération Internationale de l'Automobile





Domino -  (French song, waltz)



Once upon a time in the west
Dmitri Shostakovich - Waltz No. 2






La tipologia dei luoghi delle Grandi Corse

Passaggio della Mille Miglia sui tornanti di Radicofani

Indicatori della vecchia via Francigena

Mille Miglia 1952
Ultima curva della Rampa di Radicofani


Radicofani


NURBURGRING

1972 - Passaggio di Cevert su Tyrrell-Ford 002


Tempo record  6:58.6 (config. da 22.835 metri)
stabilitito da Niki Lauda  su Ferrari 312 T
il 2 agosto 1975
Durante le qualifiche delGP di Germania



1954 -  José Froilán González  Ferrari 625

Il 'Ring' (altro soprannome con cui viene chiamato questo tracciato, visto che in tedesco la parola significa, appunto, 'anello') è stato teatro di molte pagine
di storiadel motorismo prima della seconda guerra mondiale: qui sono nati i miti delle Mercedes-Benz, delle Auto Union e altri si sono consacrati,
 come quello di Tazio Nuvolari, autore di una strepitosa vittoria nel 1935.
Nel dopoguerra la Südschleife fu usata sempre meno, e con la dicitura Nürburgring ci si riferiva ormai alla sola Nordschleife. Su questa si corse il Gran Premio di Germania dal 1951 al 1976, con le sole eccezioni del 1959 e del 1970. In quest'anno la pista fu profondamente ammodernata, con il rifacimento della sede stradale e l'aggiunta dei guard-rail lungo il percorso. Queste modifiche non impedirono a Niki Lauda di schiantarsi contro una parete rocciosa, in un veloce curvone (che gli appassionati chiamano Lauda Linksknick, ovvero curva a sinistra di Lauda) subito prima della curva Bergwerk. Da quell'anno i piloti ottennero che la corsa fosse trasferita all'Hockenheimring. Era la fine di un'era.




28 luglio 1935: 

Nuvolari re del Nurburgring




Prima della gara Nuvolari disse al d.s. Nello Ugolini:

"Trovami un tricolore meno sbiadito di quello dell'organizzazione che oggi vinco io"!